GRAMSCI

I QUADERNI E I LIBRI DEL CARCERE
27 aprile 2017 - 07 giugno 2017
CAMERA DEI DEPUTATI
PIAZZA MONTECITORIO
INGRESSO PRINCIPALE

 

Gramsci. I quaderni e i libri del carcere è una mostra realizzata dalla Fondazione Gramsci con il contributo del Banco di Napoli.

 

LA MOSTRA
La mostra propone per la prima volta assieme i Quaderni del carcere e una selezione di libri posseduti da Antonio Gramsci durante il periodo della detenzione. Gli originali dei trentatré quaderni e di cento volumi, tra libri e riviste, sono esposti accanto alla loro versione digitale. I manoscritti possono essere sfogliati integralmente; le immagini dei volumi sono accompagnate da brevi giudizi tratti dai Quaderni e dalle Lettere.

 

I Quaderni
Gramsci ottenne il permesso di scrivere nel gennaio del 1929 mentre era recluso nella casa penale di Turi di Bari, dove aveva iniziato a scontare la pena a oltre venti anni di carcere inflittagli il 4 giugno 1928 dal Tribunale speciale per la difesa dello Stato. Ai Quaderni consegnò le riflessioni sulle cause che avevano condotto alla vittoria del fascismo e su una lunga serie di “quistioni” filosofiche, storiografiche e politiche che toccano aspetti fondamentali della modernità: l’apogeo e la crisi dello Stato-nazione, l’industrialismo, il rapporto tra dirigenti e diretti, la funzione degli intellettuali, dei partiti politici e l’emancipazione delle classi subalterne.

 

 

I Libri
I contrassegni carcerari sono presenti in 291 volumi del Fondo librario Antonio Gramsci. Si tratta in larga parte di pubblicazioni richieste alla libreria Sperling & Kupfer di Milano, presso la quale Piero Sraffa aveva aperto un conto illimitato a beneficio di Gramsci. Alla sua morte, i libri – custoditi dalla cognata Tatiana Schucht e dal fratello Carlo – vennero inviati in Unione Sovietica. Rientrati in Italia nel marzo del 1950, costituirono il primo nucleo del Fondo che conta attualmente 765 libri e 76 periodici con circa mille fascicoli.

 

 

 

GLI ORARI

Ingresso libero

27 aprile Inaugurazione

28 aprile | 7 giugno
Dalle ore 10,00 alle ore 18,00, ultimo ingresso alle ore 17,30 
(esclusi sabato, domenica, festivi e venerdì 12 maggio)

sabato 20 maggio
In occasione della manifestazione
Montecitorio a porte aperte dalle ore 20,00 alle ore 02,00
(ultimo ingresso alle ore 01,30)

venerdi 2 giugno
In occasione della manifestazione
Montecitorio a porte aperte dalle ore 17,00 alle ore 19,30 (ultimo ingresso alle ore 19,00)

Info www.camera.it