ANNALE III

I PERIODICI DELLA RESISTENZA PRESSO LA FONDAZIONE (1943-1945)
a cura di Fiamma Lussana e Claudia Ciai
L'EMIGRATION COMMUNISTE ITALIENNE EN FRANCE (1921-1928). ORGANISATION ET POLITIQUE
Loris Castellani
Roma, Editori Riuniti 1994 | pp. 683, L. 95.000 | 9788835937051

 

 

 

vai a Indice | In breve


·····························································
Indice

I PERIODICI DELLA RESISTENZA PRESSO LA FONDAZIONE (1943-1945)
La crisi del 1943-45 e le origini dell’Italia repubblicana, di Nicola Tranfaglia
L’Archivio storico della Resistenza della Fondazione Gramsci: motivi e tendenze dell’opinione politica italiana attraverso i giornali clandestini, di Fiamma Lussana
Guida al Catalogo, di Claudia Ciai
Catalogo dei periodici della Resistenza
Indice tematico
Indice geografico
Indice della stampa bilingue e in lingua straniera
Indice dei nomi dei direttori e degli editori
Bibliografia dei principali cataloghi, repertori e reprint
L’EMIGRATION COMMUNISTE ITALIENNE EN FRANCE (1921-1928). ORGANISATION ET POLITIQUE di Loris Castellani


·····························································
In breve

Il grande potenziale di incidenza dei fogli clandestini della Resistenza nella formazione di una nuova opinione politica è uno dei caratteri più significativi di quella massa di fogli, bollettini, giornaletti o testate vere e proprie, prodotta in Italia dal 25 luglio 1943 al 25 aprile 1945. Scritti a mano, dattiloscritti, ciclostilati o stampati con mezzi di fortuna i fogli partigiani e politici sono una delle espressioni più autentiche e originali di quel fenomeno ideale e sociale che, soprattutto dopo l’8 settembre 1943, scuote profondamente il paese. Nel quadro dell’attuale ripensamento storico e critico della Resistenza, al di là di certezze sempre più fragili e della retorica celebrativa di eventi e personaggi, la scelta di pubblicare I periodici della Resistenza conservati presso la Fondazione Istituto Gramsci, ha un duplice scopo: fornire agli studiosi uno strumento di ricerca corredato di un apparato critico agile e puntuale e, attraverso il saggio introduttivo di Fiamma Lussana, inquadrare storicamente i giornali della Resistenza mettendo in luce la forza propositiva, il valore politico e il testamento morale dei fogli clandestini. Le schede bibliografiche delle cinquecento testate che compongono il catalogo, precedute da una prefazione di Nicola Tranfaglia e da una guida alla lettura di Claudia Ciai, sono ordinate per temi, luoghi di pubblicazione e lingua. Il volume è arricchito da un ampio saggio di Loris Castellani, storico francese che svolge la sua attività presso l’Institut d’Etudes Politiques di Parigi, dedicato all’emigrazione comunista in Francia dal 1921 al 1928. È la prima ricostruzione delle vicende politiche e umane di una parte decisiva dell’emigrazione politica italiana in quel paese negli anni dell’ascesa e dell’affermazione del fascismo: una ricerca accurata, condotta su una vasta messe di fonti documentali inedite, italiane e francesi, fra le quali un particolare rilievo hanno gli archivi della Fondazione Istituto Gramsci.