BORSA DI STUDIO ANTONIO GRAMSCI

 

 

La commissione giudicatrice della borsa di studio intitolata ad «Antonio Gramsci», in conformità con quanto previsto dal bando pubblicato nel gennaio 2017, ha proceduto all’assegnazione della medesima, designando vincitrice Valentina Casini

 

La Fondazione Gramsci bandisce ogni due anni una Borsa di studio intestata a Antonio Gramsci, per l’ammontare di € 10.000,00. Possono prendere parte al concorso i cittadini italiani che non abbiano superato i 35 anni di età al momento della pubblicazione del bando sul sito e che siano in possesso di laurea specialistica o magistrale o di dottorato di ricerca conseguiti entro il 31 dicembre dell’anno precedente il bando.

La Borsa viene assegnata per finanziare una ricerca dedicata alla figura di Antonio Gramsci oppure alla storia italiana e internazionale del Novecento, specificatamente alla storia del movimento operaio o a quella del pensiero economico, politico e filosofico. Proposito essenziale della borsa è di supportare una ricerca che possa dar luogo a una monografia di carattere scientifico.