STUDI STORICI. RIVISTA DELLA FONDAZIONE GRAMSCI. IN LIBRERIA IL N. 2/2020

ROSARIO VILLARI. STORIOGRAFIA E POLITICA NEL SECONDO DOPOGUERRA

 

È uscito in libreria il numero 2/2020 della rivista Studi Storici dedicato alla figura di Rosiario Villari.
Sono disponibili sul sito l’indice e gli abstract degli articoli.
 
Rosario Villari è tanta parte della storia di questa rivista. Dopo aver concorso a fondarla nel 1959, ne è stato tra i principali artefici per oltre vent’anni. Molti degli scritti che ha pubblicato su queste pagine sono diventati un punto di riferimento del dibattito storiografico ben oltre i confini italiani. In ragione di questo legame, all’indomani del convegno internazionale Rosario Villari. Storiografia e politica nel secondo dopoguerra, svoltosi alla Sapienza Università di Roma l’8 e 9 aprile 2019, gli enti che oltre a «Studi Storici» ne sono stati promotori – il Dipartimento di Storia, antropologia, religioni, arte e spettacolo della Sapienza, la Giunta centrale per gli studi storici e la Fondazione Gramsci − hanno ritenuto che la rivista fosse la sede piú idonea ad accogliere i testi delle relazioni, rivisti dagli autori. «Studi Storici» naturalmente ha accolto la proposta e, ora che il fascicolo vede la luce, rinnova la gratitudine alle istituzioni che hanno reso possibile la realizzazione del convegno e agli studiosi che vi hanno partecipato. È motivo di ulteriore soddisfazione l’aver portato a compimento la pubblicazione nei tempi previsti, malgrado le inquietudini e le difficoltà di lavoro che ci hanno accompagnato negli ultimi mesi e con le quali ancora a lungo dovremo misurarci.
 
ROSARIO VILLARI. STORIOGRAFIA E POLITICA NEL SECONDO DOPOGUERRA

Francesco Giasi, pp. 271-292
La formazione nella ricostruzione autobiografica

Luigi Masella, pp. 293-303
Il rapporto con il Partito comunista italiano

Silvio Pons, pp. 305-312
La riflessione sul «socialismo reale»

Leonardo Rapone, 313-338
L’esperienza di «Studi Storici»

Anna Maria Rao, pp. 339-367
“Il Villari”, un famoso manuale. Le origini (1964-1971)

Maria Antonietta Visceglia, 369-392
Il confronto con la storiografia internazionale: lo snodo del Seicento

Elena Valeri, 393-405
Storici napoletani della prima età moderna e movimento riformatore

Luca Addante, pp. 407-421
Da ribelli a rivoluzionari: un tema di lunga durata

Luis Ribot, pp. 423-436
Las revueltas: interpretación y comparaciones

Fernando Bouza, pp. 437-448
A propósito de los virreyes españoles entre Madrid y Nápoles

Giovanni Muto, pp. 449-460
Territori, privilegi, feudi

Marina Formica, pp. 461-475
Patria e fedeltà

Piero Ventura, pp. 477-488La città di Napoli

John A. Davis, 489-502The Economic History of the Mezzogiorno fr om the 18th Century to Unification

Francesco Barbagallo, pp. 503-515
Mezzogiorno e meridionalismo

Umberto Gentiloni Silveri, pp. 517-527
Conservatori e democratici nell’Italia liberale

Emanuele Bernardi, pp. 529-543
La crisi del «blocco agrario», i contadini e il Sud nell’interpretazione della storia d’Italia

John Elliott, pp. 545-551
Rosario, storico e amico

 
Table of Contents pp. 553
 

vai a l’elenco dei volumi pubblicati