Genealogie libertine nell’Europa del Cinquecento

ANNO 59 2018
N. 2, APRILE-GIUGNO
Vittorio Frajese, pp. 339-365
RICERCHE

L’articolo è dedicato alle metamorfosi del concetto di libertinismo. Negli ultimi anni l’indagine storica ha individuato nel repubblicanesimo fiorentino e senese la prima attestazione del titolo di «libertino» e «libertinismo» consegnando cosí il concetto ad una prima matrice politica. La nuova acquisizione pone il problema del rapporto esistente tra questo primo significato politico del titolo di «libertino» e «libertinismo» e quello successivo legato alla critica religiosa. Ricostruendo la genealogia di Niccolò Amerighi, Vittorio Frajese individua nel processo intentato dall’inquisizione di Siena contro di lui contro l’astrologo romano Flaminio Fabrizi l’anello di congiunzione finora documentato tra le due culture e i corrispondenti significati del termine. Esaminando poi l’altro significato assunto dal concetto di «libertino» in area cristiana, Frajese analizza la teologia «libertina» attaccata da Giovanni Calvino nel 1545 avanzando l’ipotesi che essa costituisca una manifestazione della vita latomica condotta nel medioevo dalle tradizioni orali protocristiane testimoniate da Origene, Clemente Alessandrino e Ireneo. Ad avviso dell’autore, resta da determinare i punti di intersezione esistenti tra le due tradizioni.

Parole chiave: libertinismo, repubblicanesimo, ebrei, gnosticismo, Nicolò Amerighi.

 

Libertine Genealogy in Sixteenth-Century Europe

This article is dedicated to the metamorphosis of the concept of libertinism. In recent years, historical investigation has identified Florentine and Sienese Republicanism as the first attestation of the terms «libertine» and «libertinism», thus giving the concept an initial political origin. The new acquisition raises the problem of the relationship between this initial political meaning of the terms «libertine» and «libertinism» and the subsequent one linked to religious criticism. Reconstructing the genealogy of Niccolò Amerighi, Vittorio Frajese identifies the trial brought by the Inquisition of Siena against Amerighi and the Roman astrologer Flaminio Fabrizi as the link thus far documented between the two cultures and the corresponding meanings of the term. Examining the other meaning taken on by the concept of «libertine» in the Christian area, Frajese analyzes the «libertine» theology attacked by John Calvin in 1545, advancing the hypothesis that it constitutes a manifestation of the latomic life conducted in the Middle Ages by the Protochristian oral traditions as borne witness to by Origen, Clement of Alexandria and Irenaeus. According to the author, the points of intersection between the two traditions remain to be determined.

Keywords:  libertinism, republicanism, Jews, Gnosticism, Nicolò Amerighi


Vai alla scheda