Gli schiavi della Croce bianca. Colonizzazione, legislazione repressiva e rivolte nelle Indie occidentali danesi (1663-1733)

ANNO 58 2017
N. 2, APRILE-GIUGNO
Giuseppe Patisso pp. 369-399
RICERCHE

La Danimarca non occupava un posto di primo piano tra le grandi potenze colonizzatrici. Analizzando il modello coloniale danese, tuttavia, si scorgono diversi punti di raccordo con i grandi imperi coloniali. Il Gardelins slavereglement del 5 settembre 1733, emanato da Philip Gardelin, governatore dell’isola di St. Thomas, è uno dei segni piú tangibili dell’influenza delle grandi potenze europee sulla storia coloniale danese. Un Codice schiavista emanato da uno Stato senza tradizione nella legislazione speciale per gli schiavi.

Parole chiave: schiavi, Codici Neri, storia coloniale, Danimarca, Isole Vergini.

 

The slaves of the White cross. Colonization, repressive legislation and rebellion in the western Danish Indies (1663-1733)

Denmark did not occupy a prominent place among the great colonizing powers. Analyzing the Danish colonial model, however, different points of contamination with the great colonial empires can be seen. The Gardelins slavereglement of 5 September 1733, enacted by Philip Gardelin, governor of the island of St. Thomas, is one of the most tangible signs of such hybridization. A slave Code issued in a country with no tradition in slaves legislation.

Keywords: Slaves, Blacks Codes, Colonial History, Denmark, Virgin Islands.


Vai alla scheda